martedì 16 febbraio 2016

La casa che Freddy costruì: Come un mostro metafisico creò la New Line Cinema



di NATASHA MICHAEL

Nei primi anni 80, la vita di Wes Craven era un vero e proprio incubo. E non intendo in un modo fantastico, completamente finzionale. Il compianto regista stava vivendo un incubo alla "Oh mio dio, sono senza un soldo e senza una casa" da cui non poteva risvegliarsi. Sebbene avesse goduto di un moderato successo e notorietà durante la decade precedente con L'ULTIMA CASA A SINISTRA e LE COLLINE HANNO GLI OCCHI, i telefoni avevano effettivamente smesso di suonare dopo che i suoi ultimi film - BENEDIZIONE MORTALE e IL MOSTRO DELLA PALUDE- avevano fatto flop .

Wes non riusciva ad ottenere alcun lavoro. Non aveva visto una busta paga in tre anni. Aveva perso la sua casa e aveva iniziato a drogarsi pesantemente. Il suo primo matrimonio andò a rotoli. E come ciliegina sulla torta, aveva dovuto prendere soldi in prestito da un amico solo per pagare le sue tasse. Quello è quanto la vita possa diventare orribile.
Era un periodo in cui Wes non aveva letteralmente nulla...eccezion fatta per un idea per una sceneggiatura che gli era venuta in mente durante la lavorazione de IL MOSTRO DELLA PALUDE Si rimise in carreggiata e si mise a scrivere la storia che sostanzialmente avrebbe cambiato la sua vita. Ma convincere i grandi studios che questa sceneggiatura fosse un film rivoluzionario si sarebbe rivelata la continuazione del lungo incubo di Wes. Ogni singolo grande studio lo respinse.


Ironicamente, la Disney era l'unica compagnia moderatamente interessata alla sceneggiatura. Se Wes avesse abbassato i toni e l'avrebbe reso più adatto ai bambini, loro erano a bordo. Persino essendo sull'orlo della disperazione, Wes rifiutò di Bambificare la sua creazione. Era in bolletta, ma non era disposto ad alleggerire la sceneggiatura per nessuno.

Dall'altra parte del paese, la vita di Bob Shaye non era molto meglio. New Line Cinema, la compagnia di distribuzione indipendente che aveva creato 14 anni prima, stava annaspando. Come Wes, aveva goduto davvero di poco successo nell'ultima decade . Il suo giro d'affari era basato principalmente sul distribuire i film di John Waters ai suoi tre clienti di punta: College, basi militari, e prigioni.  Il successo più grande della compagnia era stato vendere il dimenticato film di propaganda anti marijuana, REEFER MADNESS; a studenti sballati. Bob aveva bisogno di fare soldi alla svelta. Durante un fortuito incontro a LA, Bob avrebbe incontrato qualcuno che era a terra e fuori gioco quanto lo era lui: Wes Craven.


Bob vide il potenziale in NIGHTMARE-DAL PROFONDO DELLA NOTTE di Wes. Era decisamente interessato a distribuire il film, ma prima doveva essere fatto. Senza alcun supporto dagli studio, Bob non vide perché la sua piccola compagnia non potesse espandersi e aggiungere "produzione" alla sua limitata lista di servizi. Wes e Bob fecero la scommessa di una vita con NIGHTMARE. Entramni sapevano fin dall'inizio che questo film avrebbe fatto rivivere la loro carriera oppure l'avrebbe distrutta definitivamente.

Niente durante il processo produttivo fece pensare ai due che il film sarebbe stato un successo. Il frugale budget di 700,000 era ridicolo. Arrivarono a più di un milione quasi immediatamente. Tutti gli investitori si tirarono indietro in momenti differenti Non furono in grado di pagare il cast e la troupe per due settimane durante le riprese. E Wes e Bob avevano considerevoli divergenze creative che si trasformarono in brutali sfuriate.


Per esempio, il finale originale di NIGHTMARE di Wes pensava per Nancy di rimanere la vincitrice nella sua guerra contro Freddy Krueger. Una volta voltata la schiena a lui, Nancy camminava tranquillamente nella luce del sole e andava a scuola lasciando Freddy nella sua polvere. Wes era vemente che non voleva che il film diventasse un franchise. Ma Bob si battè affinche Freddy fosse trionfante. Voleva un aggancio che potesse dare al film il potenziale per un sequel. Si accordarono per un mix con Nancy che ritorna alla normalità con i suoi amici che la vanno a prentere in una convertibile dipinta con le strisce verdi e rosse di Freddy- lasciando il film aperto a ulteriori linee narrative.


Come tutti sappiamo, la scommessa di Bob e Wes fu estremamente remunerativa. Non solo recuperarono il budget durante la prima settimana di proiezione nel novembre del 1984, crearono una delle icone horror più spaventosa e amata di tutti i tempi. Anche l'insistenza di Bob Shaye su di un franchise di NIGHTMARE pagò piuttosto profumatamente. Nove film di Freddy e quasi 500 milioni di dollari più tardi, era nel giusto nel pensare che il pubblico voleva che Freddy avesse il coltello dalla parte del manico, ehm, il guanto artigliato dalla parte della mano. NIGHTMARE rese la New Line Cinema di Bob Shaye famosa e rimise Wes Craven sul suo trono come maestro dell'Horror


Se non fosse stato per il successo di  NIGHTMARE, la New Line Cinema potrebbe non aver mai avuto l'opportunità di prosperare e di darci l'estremo successo della trilogia de IL SIGNORE DEGLI ANELLI, i film di AUSTIN POWERS, 2 SINGLE A NOZZE, COME AMMAZZARE IL CAPO...E VIVERE FELICI, L'EVOCAZIONE - THE CONJURING, e persino THE GALLOWS dello stesso Blumhouse.

Quando Wes Craven morì l'anno scorso, la New Line Cinema ripetette quanto fondamentale fosse la perversa creazione di Wes: "nel 1984, Wes Craven portò "Nightmare - Dal profondo della notte" alla New Line, e così facendo, alterò il corso della storia dello studio. Siamo eternamente grati al nostro amico e collaboratore, e siamo orgogliosi di essere"La Casa che Freddy costruì"


TRADUZIONE a CURA di: DAVIDE SCHIANO DI COSCIA
ARTICOLO ORIGINALE:blumhouse.com